5 errori che le persone fanno con l’utilizzo di integratori dimagranti

Perdere peso e rimettersi in forma è una delle sfide più grandi che le persone affrontano al giorno d’oggi. Lo stress, una vita lavorativa piena d’impegni e dei ritmi sregolati sono i principali nemici quando si decide di dedicarsi al proprio benessere fisico.

Per questo motivo, sempre più persone decidono di assumere integratori dimagranti per avere una marcia in più verso il raggiungimento del proprio obiettivo.
Tuttavia, in molti non si informano a dovere nel momento in cui scelgono un prodotto e iniziano ad assumerlo regolarmente. 

Se non si vedono risultati, molto probabilmente si sta sbagliando qualcosa e si corre il rischio di peggiorare la situazione.

Abbiamo contattato Lap Farma (https://www.lapfarma.com/it/), azienda leader per la produzione di integratori dimagranti, ma anche sportivi e per il benessere generale, e ci siamo fatti svelare quali sono gli errori ​da evitare quando si sceglie la formulazione di estratti o erbe per perdere peso.

Cose da sapere sugli integratori dimagranti

Gli integratori dimagranti da assumere per via orale includono prodotti come amminoacidi, estratti botanici, enzimi, vitamine e minerali. Sono disponibili in molte forme, tra cui capsule, compresse, polveri, sciroppi e gocce, e ogni formula è mirata a diverse esigenze. 

C’è chi ha bisogno di eliminare i liquidi, chi vuole smaltire i chili in eccesso o chi vuole dare una mossa al suo metabolismo. Ed è proprio la varietà di prodotti che spesso mette in difficoltà i consumatori, che tendono a scegliere il fai-da-te, rischiando così di non ottenere miglioramenti. 

Vediamo insieme i 5 errori più comuni commessi dalle persone che assumono integratori dimagranti.

1. Si aspettano che la pillola faccia tutto

Potremmo definirlo anche il “peccato originale”, ovvero partire con il programma di dimagrimento puntando solo sugli integratori bruciagrassi.

Niente di più sbagliato: basterebbe chiedere a qualsiasi medico specializzato o nutrizionista per capire che per dimagrire è essenziale cambiare completamente stile di vita. Questo significa migliorare la propria dieta, facendo in modo che sia il più possibile diversificata e sana integrando i famosi 5 colori del benessere, ma anche fare esercizio fisico costantemente.

Un integratore dimagrante da solo non potrà mai bastare, serve un percorso olistico.

2. Prendono troppi integratori

L’altro errore comune di chi assume pillole dimagranti è quello di esagerare. Oltre a non produrre l’effetto desiderato, è anche molto rischioso. Pensare che aumentare il dosaggio faccia bene è una convinzione sbagliata su molti livelli.

In primo luogo, gli integratori possono interagire con i farmaci prescritti e questo può essere molto pericoloso.
In secondo luogo, assumere più di una vitamina o di un estratto non è necessariamente una buona cosa. Si parla addirittura di tossicità perché il corpo non è in grado di liberarsi dei livelli eccessivi di sostanze nutritive nel sangue. 

3. Non comunicano al medico quello che stanno prendendo

Visto che, come abbiamo appena detto, gli integratori possono interagire con altri farmaci e persino ridurne l’efficacia, è fondamentale chiedere il parere al proprio medico prima di iniziare un ciclo di assunzione.
Ad esempio, ci sono sostanze che possono fluidificare il sangue, come il ginkgo e la vitamina E, e ciò potrebbe rappresentare un rischio per chi deve subire un intervento. Il medico di famiglia o eventualmente lo specialista deve sempre sapere tutto quello che si sta prendendo, non importa quanto possa sembrare innocuo. 

4. Pretendono di ottenere risultati immediati, ma a volte ci vuole tempo

È naturale desiderare che il dimagrimento arrivi in fretta, soprattutto se si spendono soldi per portare avanti un piano che comprende l’acquisto di un integratore specifico.
Tuttavia, le formulazioni sono pensate proprio per favorire una perdita di peso graduale, che avrà più possibilità di essere mantenuta nel tempo.

Mai fidarsi dei prodotti che promettono troppo, come i famosi “sette chili in sette giorni”: la costanza è la chiave di tutto.

5. Scegliere prodotti solo in base alla pubblicità

Al giorno d’oggi, la pubblicità ha davvero cambiato le prospettive delle persone su determinati prodotti e ha il potere di spingerle nelle direzioni sbagliate. Capita spesso che prodotti eccessivamente pubblicizzati si rivelino inefficaci e infruttuosi, e questo è molto comune soprattutto quando si cerca di vendere “miracoli”.

Un brand serio, invece, deve specificare quali siano gli step necessari per arrivare ai risultati, precisando che solo il dimagrante non può bastare.

Il dimagrimento è una cosa seria e delicata

Negli ultimi anni, con il boom del settore legato al benessere, gli integratori alimentari sono diventati un’abitudine quotidiana per molte persone.
I brand e i prodotti sul mercato sono tantissimi, ma è importante capire la funzione di un integratore alimentare prima di assumerlo.
Non sono farmaci e quindi non si può avere la pretesa che possano “curare” il sovrappeso e far sparire i chili. Ecco perché è fondamentale valutare tutto il percorso di dimagrimento nel suo insieme e scegliere solo produttori che usino formulazioni di qualità e sicure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *